Lo Stemma - Pro Loco del Gambero di Cento

La Pro Loco del Gambero di Cento
Vai ai contenuti
Stemma di Cento
Nel XIII secolo al nome di Centum venne collegato l’attributo Gamberarium, poiché la pesca del gambero era la principale forma di sostentamento in una valle ancora dominata dalle acque palustri.

Dal 1209 il gambero campeggia sullo stemma araldico del nostro Comune.

Gli elementi che compaiono sullo stemma centese, a partire dall'alto, sono:
  • Corona turrita: simbolo dell’elevazione di Cento al rango di città, titolo concesso nel 1754 da papa Benedetto XIV;
  • Arma Aldobrandini: nel 1598 Cento, seguendo le sorti del ducato estense, venne devoluta alla Santa Sede. In quell’anno il pontefice Clemente VIII Aldobrandini concesse al nostro Comune di aggiungere allo stemma cittadino l’arma gentilizia della sua famiglia;
  • Capo d'Angiò: evidenzia il legame di Cento con la politica pontificia. Indicava l’appartenenza alla causa guelfa;
  • Gambero rosso: si ricollega alla concessione del diritto di pesca del gambero decretato nel Duecento dal vescovo di Bologna, proprietario delle acque e delle terre della zona centese. In cambio i Centesi gli dovevano un tributo annuo di 100 porzioni di gamberi.

Sede
Via Lavinino 11/1
44042 Cento FE
P.IVA e C.F. 02069920383
La Pro Loco del Gambero di Cento
Torna ai contenuti